Finalmente un locale dove bontà e qualità si uniscono in un mix e creano un locale decisamente perfetto: zero baratto

Si trova a Monterotondo in Via Matteotti, 75 (RM) Zero Baratto. Noi eravamo all’inaugurazione!

Un locale unico dalle peculiarità ricercate: pochi piatti ma molto raffinati (in stile bistrot).  L’eccellenza delle materie prime, caratterizza decisamente il posto. I vini di alta qualità selezionati personalmente dal proprietario, danno garanzia di eccellenza e una selezione di prosciutti, salumi e formaggi molto ricercati, caratterizzano anche l’estrema qualità che poi, utilizzano per il menù.

Zero Baratto - Il nostro buonissimo antipasto

Il menù è composto da piatti tipici della tradizione laziale, abbinati sempre al miglior vino o una birra artigianale.

Si parte con uno chardonnay abruzzese abbinato a un delizioso prosciutto crudo di una prelibatezza unica, con noci, fichi e delle scaglie di pera scottata in padella. La serata da Zero Baratto continua con un buonissimo primo piatto, mezze maniche di guanciale di cinta senese e uova di quaglia. Qualcosa di veramente prelibato.

Zero Baratto - Il nostro buonissimo primo

Da Zero Baratto è possibile anche acquistare le loro materie prime

Il proprietario, che avete conosciuto nella mia diretta nel giro all’interno del locale, ci spiegava che è lui ha scegliere ogni prodotto. Zero Baratto nasce come enoteca e prosciutteria, ma all’interno c’è una piccola area (dedicata a prodotti di qualità) confetture bio, oli pregiati, pasta fresca fatta in casa e confezionata, ecc

Ma intanto torno a parlavi dell’inaugurazione e del secondo piatto che ci è stato proposto. Decisamente semplice, ma estremamente buono: petto di pollo con ananas e contorno di insalata fresca.

Zero Baratto - Il nostro buonissimo secondo

Zero Baratto non è  solo enoteca…

All’interno del Bistrot si possono consumare delle birre artigianali, magari durante un’aperitivo tra amici. Insomma, io posso solo consigliarvi di passare da loro e chiedere di poter fare un percorso degustativo. Così anche voi capirete di cosa vi sto parlando 😉

Baci.

Federica Paola Muscella
Buzzoole