RICETTA DEL TIRAMISU’ CLASSICO AL CIOCCOLATO E…

ZUCCHERO + UOVA + MASCARPONE

Questo è il tiramisù classico che ci propone ZUM Roma

Da ZUM Roma, la ricetta del tiramisù classico, vede protagonista solo materie prime biologiche e selezionate. Le ricette sono quelle delle nonne e i packaging sono ecosostenibili. Oltre al classico gusto, troverete anche il pistacchio (quello di Bronte) e tanti altri gusti. Noi, come potete ben vedere dalle foto, li abbiamo provati tutti. Quello alle nocciole e agli amaretti sapeva proprio di felicità. Tutti meritano un tiramisù nella loro giornata. Lo dice anche la parola stessa!! 😉

ricetta del tiramisù

Quello che ci propone mia nonna vede protagonisti i  -frutti di bosco-

CONSIGLI  UTILI. ANCHE SE LA RICETTA CLASSICA VEDE PROTAGONISTA IL SAVOIARDO. Una piccola variazione si può! C’è infatti, chi utilizza il pan di spagna come base del tiramisù. Chi invece, i biscotti Gentilini. E chi come me, ama i pavesini e lì metterebbe ovunque. Io li mangio anche secchi con il caffè la mattina. Una vera malattia. Così la mia nonnina adorata, il tiramisù lo ha sempre fatto così (con i pavesini). Il passaggio rapidissimo, dove i pavesini vengono bagnati nel caffè della moca (consiglio un aggiunta leggera di liquore) da sempre genera ottimi risultati. Con le mie amiche blogger di Roma, organizziamo delle super merende social. Devo dire che ogni volta, i nostri amici increduli, ci riempiono sempre di complimenti e in generale non avanza mai.

Per me nessun cioccolato è così fondamentale per il mio palato, da non poter essere sostituito dai miei adorati frutti di bosco.

Se vuoi vedermi sorridere SEGUI QUESTA RICETTA: Tiramisù ai Frutti di Bosco

PRENDETE UNA SCATOLA INTERA DI PAVESINI

  • mezzo kg di mascarpone
  • 4 uova (prendere il rosso e montarlo con la crema)
  • 4 cucchiai (grandi) colmi di zucchero
  • 1 bottiglietta (diluita con acqua) di succo al mirtillo
  • frutti di bosco (chi più ne ha più ne metta)

Mescolato il tutto, è quindi pronta la crema. A questo punto, come ultimo passaggio, aggiungete il bianco dell’uovo montato a neve. Questo, verrà aggiunto al preparato e servirà a creare la crema che inserirete nel vostro tiramisù. Girate tutto con una cucchiaio, dando il seguente movimento: dal basso verso l’alto. Questo vi assicurerà che la crema non si rovini “impazzendo”.

Adesso il tiramisù è pronto e non aspetta altro di essere addentato. Mi raccomando mandatemi delle foto!!

Baci.

Federica Paola Muscella